Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Luca Morisi, l'ex guru social di Matteo Salvini, è indagato dalla Procura di Verona per cessione di stupefacenti. La notizia e' riportata questa mattina da Repubblica e Corriere della Sera. L'inchiesta è stata avviata dopo la denuncia di carabinieri che hanno perquisito la sua cascina a Belfiore, paesino in provincia di Verona, e trovato alcune dosi di droga. Tutto comincia a metà agosto quando durante un controllo vengono fermati tre giovani e nell'auto hanno un flacone di droga liquida, che dicono gli sia stata fornita da Morisi. Da qui la perquisizione nell'alloggio dello spin doctor di Salvini, dove i carabinieri trovano un modesto quantitativo di droga, compatibile con l'uso personale, la cui detenzione fa comunque incorrere nell'illecito amministrativo e nella sanzione. La procura di Verona apre un fascicolo con l'ipotesi di reato prevista dall'articolo 73 del Testo unico sugli stupefacenti ("Produzione, traffico, detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope") e iscrive Morisi nel registro degli indagati.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy