Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Corte d'Appello di Torino ha sostanzialmente confermato le 11 condanne inflitte in primo grado in uno dei due processi dell'inchiesta Geenna, riguardanti la presenza della 'Ndrangheta in Valle d'Aosta, variando solo tre pene. Quella più elevata, 12 anni e 7 mesi e 20 giorni, è stata inflitta a Bruno Nirta, considerato uno dei vertici della presunta locale. Condannato anche l'avvocato penalista torinese Carlo Maria Romeo (4 anni e 6 mesi). La sentenza e' stata pronunciata al termine di un rito abbreviato.

Foto © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy