Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La madre: "Oggi mio figlio è con noi. Ci dà forza"

"Mio figlio è presente con noi oggi e ci dà la forza di affrontare l'udienza". Sono queste le parole della madre di Willy Monteiro Duarte poco prima dell'inizio del processo per l'omicidio del 21enne di origini capoverdiane morto la notte tra il 5 e 6 settembre scorsi per difendere un amico.
Tanta l'emozione di questa mattina.
L'avvocato della famiglia, Domenico Marzo, ha confermato anche l'arrivo alla famiglia di "lettere di perdono, ma questo non è il momento del perdono ma della responsabilità. Ci auguriamo una sentenza che affermi la responsabilità di un fatto esecrabile".
Alla sbarra ci sono i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia accusati di omicidio volontario aggravato dai futili motivi. I giudici della Corte d'Assise di Frosinone hanno ammesso come parte civile i familiari di Willy. Al contempo sono state accolte le istanze presentate dal Comune di Colleferro, rappresentato in giudizio dell'avvocato Maurizo Frasacco, dal Comune di Artena, presente al processo con l'avvocato Massimo Ferrandino e il Comune di Paliano.
Inoltre il presidente della Corte d'assise di Frosinone, Francesco Mancini, ascoltate le parti, ha stabilito che, considerando l'emergenza, il processo si svolgerà a porte chiuse con l'ammissione della presenza di sole due telecamere e dei giornalisti accreditati.
Il processo si svolgerà con due udienze al mese ad eccezione di agosto quando si interromperà per le vacanze estive. Il calendario si spingerà fino al 16 dicembre.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Morte di Willy Monteiro: il processo in Assise sarà a porte chiuse

Caso Willy: per procura omicidio volontario

Non dimentichiamo il coraggio di Willy Duarte

Morte di Willy Duarte, cambia l'accusa per gli arrestati: omicidio volontario

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy