Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Condannati oltre 40 appartenenti al clan Gambacurta, attivo nei quartieri Montespaccato e Primavalle a Roma. Lo ha deciso il tribunale che ha inflitto pene complessive per circa 370 anni di reclusione. I giudici hanno disposto 30 anni per Franco Gambacurta, detto zio Franco, e ritenuto dagli inquirenti a capo della organizzazione. Condannato a 18 anni Massimiliano Gambacurta e a 13 anni Roberto Gambacurta. Nei confronti degli imputati il pm Francesco Cascini contestava, a seconda delle posizioni, i reati di associazione a delinquere finalizzata a reati di usura, estorsione, riciclaggio, intestazione fittizia dei beni, traffico e spaccio di droga aggravati dal metodo mafioso. Parti civili si erano costituite, fra gli altri, il Comune di Roma, la Regione Lazio, l'Associazione Codici e il Forum delle Associazioni Antiusura.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy