Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Pelle Francesco, detto Ciccio Pakistan, era uno dei latitanti più pericolosi della 'Ndrangheta ancora in circolazione. Ringrazio per il lavoro svolto i Carabinieri di Reggio Calabria e di Locri che, grazie anche al supporto di I-CAN dell'Interpol, non hanno mai smesso di cercare il latitante dopo che aveva fatto perdere le tracce subito dopo il passaggio in giudicato della sua condanna all'ergastolo". Lo ha detto il procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri. "Importante - ha aggiunto - è stata la collaborazione della Polizia Giudiziaria portoghese che ringrazio, e che ancora volta dimostra come il contrasto alla 'Ndrangheta non può che passare dalla via della cooperazione tra Autorità Giudiziarie e Polizie Giudiziarie dei vari Paesi europei ed extraeuropei attese le proiezioni della 'Ndrangheta stessa in tutto il mondo".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

'Ndrangheta: preso a Lisbona Francesco Pelle, era tra i 30 superlatitanti più pericolosi

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy