Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Una operazione di grande importanza che dà il senso della risposta dello Stato ed è anche la risposta a quella che è considerata ed è una emergenza nazionale come la Mafia a Foggia". E’ così che è intervenuto il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho durante la conferenza stampa per illustrare l'operazione antimafia portata a termine oggi a Foggia nel corso della quale sono state arrestate una quarantina di persone ritenute vicine ai tre clan della Società, la Mafia foggiana.
"Dalla strage di San Marco in Lamis del 9 agosto del 2017 in cui sono stati uccisi anche due innocenti, i fratelli Luciani - ha detto il Procuratore nazionale antimafia - le risposte dello Stato ci sono state sempre di più, così come l'impegno dello Stato sul territorio. Dal 9 agosto del 2017 il grande impegno della 'Squadra Stato' ha prodotto 60 operazioni antimafia, 400 persone raggiunte da provvedimenti cautelari, sono stati sequestrati beni per 30 milioni di euro e 67 le misure interdittive antimafia. E' la dimostrazione della grande collaborazione tra le varie componenti delle istituzioni. E così sono ricomparsi i collaboratori di giustizia e sono iniziate le denunce delle vittime".

Foto © Imagoeconomica

Video

  • All
  • Antonio Ingroia
  • Centro Studi Pio La Torre
  • Nucleare
  • San Patrignano
  • Scorie Nucleari
  • Video

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy