Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Gaetano Paci, procuratore aggiunto di Reggio Calabria, ha depositato al Tar del Lazio il ricorso contro la nomina di Raffaele Cantone, ex presidente dell'Anac, di recente nominato procuratore capo di Perugia. Il ricorso del procuratore è il risultato dell'esame della decisione del Csm relativa alla nomina di Cantone alla luce dei criteri del Testo unico sulla Dirigenza giudiziaria che, ad avviso del ricorrente, non sarebbero stati minimamente osservati. Dall'esclusione di Paci, decisa dalla Quinta commissione del Csm, emergerebbero, secondo il ricorrente, delle "contraddizioni" interne alla delibera, in quanto da un lato si afferma che il procuratore aggiunto di Reggio Calabria è "prevalente" rispetto a Cantone sotto il profilo degli indicatori specifici (che sono poi quelli che servono a guidare la decisione per assegnare gli incarichi direttivi e semi-direttivi, sia pure in un ambito di discrezionalità), ma dall'altro la Quinta commissione giudica prevalente il profilo professionale del procuratore di Perugia. Una contraddizione che per il ricorrente è del tutto evidente, tanto che nel ricorso i legali di Paci spiegano che l'unico argomento che ha portato alla nomina di Cantone è fondata proprio "sul servizio prestato dal vincitore quale presidente di un organo di nomina politica", vale a dire l’Anac.
Le 19 pagine di ricorso del procuratore aggiunto contestano punto per punto le motivazioni contenute nella delibera di nomina dell’ex numero uno dell’Anac. Ad esempio, per la nomina di uffici Distrettuali antimafia, com'è Perugia, il Testo unico della Dirigenza giudiziaria stabilisce che si debba tenere in considerazione il servizio prestato da tutti i candidati presso le Dda, e mentre Paci, nel corso della sua carriera tra Palermo e Reggio Calabria, ha svolto per 20 anni servizio all'interno delle Dda (gli ultimi 6, fra l'altro, quale coordinatore), Cantone ne ha svolti solo 8 al servizio delle stesse Dda. Il Tar deciderà nei prossimi giorni la data dell'udienza in cui saranno esaminati i due ricorsi.

Fonte: Adnkronos

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UNA CITTA' IN PUGNO

UNA CITTA' IN PUGNO

by Antonio Fisichella

...

DOPPIO LIVELLO

DOPPIO LIVELLO

by Stefania Limiti

...


FRATELLI TUTTI

FRATELLI TUTTI

by Jorge Mario Bergoglio

...

NARCOS CARIOCA

NARCOS CARIOCA

by Mattia Fossati

...


LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

...


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy