Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Roma. E' stato il giudice che ha scritto la monumentale sentenza del processo sulla presunta trattativa tra lo Stato e la mafia, fatta di 5mila pagine di motivazione. E si è occupato anche del processo a Giovanni Brusca per il sequestro e l'omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo. Oggi Alfredo Montalto è stato nominato dal plenum del Csm presidente della Sezione Gip del tribunale di Palermo, dove lui ha già lavorato in passato per oltre 10 anni. Già presidente di sezione negli uffici giudicanti di Palermo, il nome Montalto è associato a quello di alcuni dei più importanti processi per gli omicidi eccellenti di mafia, come quelli del vice questore Boris Giuliano e del commissario Beppe Montana.

ANSA

Foto © Emanuele Di Stefano

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy