Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Trapani. L'imprenditore Andrea Bulgarella è stato scagionato da ogni accusa anche dalla procura di Milano, dopo che lo scorso anno era stato prosciolto per mafia dal Gip di Firenze per insussistenza dei fatti. In fase di indagini preliminari il giudice aveva accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Direzione distrettuale antimafia toscana. Adesso cadono definitivamente anche le accuse per appropriazione indebita e concorso in truffa a carico di Bulgarella, Federico Tumbiolo, Fabrizio Palenzona e di altri dirigenti di Unicredit. Lo rende noto il gruppo imprenditoriale che fa capo al costruttore trapanese. La procura di Milano, a cui Firenze aveva inviato gli atti d'indagine per competenza territoriale, ha chiesto l'archiviazione, accolta dal Gip.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy