Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

maniaci pino 500Palermo. È stata rinviata per un difetto di notifica l'udienza preliminare davanti al gup di Palermo Gabriella Natale, che dovrà decidere sul rinvio a giudizio del direttore di Telejato, Pino Maniaci, accusato di estorsione. L'udienza è stata rinviata al 27 febbraio. Hanno annunciato la costituzione di parte civile il centro Pio La Torre e Addiopizzo. Secondo l'accusa, il giornalista avrebbe estorto denaro e favori, ad alcuni amministratori locali. Nel caso in cui le pretese non fossero state esaudite, sempre secondo la Procura di Palermo, avrebbe minacciato gli amministratori di avviare delle campagne di stampa contro il loro operato sulla emittente tv, Telejato. Gli amministratori sono l'ex sindaco di Borgetto Gioacchino De Luca, l'ex assessore di Borgetto Gioacchino Polizzi e il sindaco di Partinico Salvatore Lo Biundo. "Mi hanno voluto infangare - ha detto Maniaci - per colpirmi, per fermarmi perché stavo smascherando tutte le malefatte della sezione Misure di prevenzione al Tribunale di Palermo". Davanti al Gup con Pino Maniaci ci sono altre dodici persone accusate di mafia ed estorsioni. "Chiederò lo stralcio della mia posizione - ha concluso il giornalista - perché non ha senso che io sia processato con loro”.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy