Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

E' pentito Beniamino Di Gati
06 giugno 2012
Racalmuto (Agrigento). La commissione prefettizia, che guida il Comune di Racalmuto dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, ha licenziato, senza preavviso, il dipendente comunale Beniamino Di Gati, attuale collaboratore di giustizia, e fratello dell'ex capo di Cosa Nostra Agrigentina Maurizio, anche lui pentito. Beniamino Di Gati era stato arrestato il 5 dicembre del 2006, condannato nel 2009, con sentenza divenuta irrevocabile nei primi mesi del 2010, e visto che la sentenza comportava l'interdizione dal pubblico ufficio, avrebbe dovuto essere licenziato. In realtà fino all'inizio di quest'anno continuava a percepire, ogni mese, il 50 per cento del suo stipendio comunale come necroforo.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos