Mansour Labaky condannato a 15 anni di reclusione per stupro e violenza sessuale sui minori

Papa Francesco ha riportato allo stato laicale due sacerdoti: Georges Badr e Mansour Labaky, in particolare, quest’ultimo, riportato allo stato laicale anche dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, dovrà scontare 15 anni di carcere per stupro ai danni di tre minori.
Labaky, 82 anni, è stato infatti condannato nel 2013 dalla Congregazione per abusi sessuali perpetrati sui minori dal periodo che va dal 1976 fino al ‘97; grazie a questa condanna, ha reso noto “Il Secolo XIX”, le vittime di abusi hanno deciso di presentare denuncia presso la giustizia penale francese.
Mansour Labaky, dal 1991 al 1998, è stato il fondatore e direttore del “Notre-Dame - Enfants du Liban”, la casa di accoglienza situata a Caen in Normandia che aveva lo scopo di accogliere i bambini orfani provenienti dalla guerra in Libano; la struttura sarebbe diventata il luogo di abusi consumati da Labaky ai danni di molte ragazze ospitate all’interno. Da qui, la condanna nel novembre del 2021 a quindici anni di reclusione inflitta dal Tribunale penale del Calvados in Caen per stupro e violenza sessuale sui minori.
Sulla vicenda si sono espressi anche i Patriarchi e Vescovi cattolici in Libano, i quali, tramite una nota pubblicata sul quotidiano libanese “L'Orient-Le Jour”, hanno dichiarato: "Preghiamo per le vittime di abusi sessuali e per i nostri fratelli Georges e Mansour in modo che questa decisione sia la loro salvezza".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Pedofilia: svolta in Vaticano, Papa Francesco pone fine al segreto pontificio

Il maxi scandalo pedofilia in Francia e la dura condanna di Papa Francesco

Il clero cattolico in Francia ha probabilmente abusato di oltre 200mila minori

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy