Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Dall'estorsione, alle minacce, alle lesioni personali fino al sequestro di persona, quale conseguenza di "debiti" non pagati. Cinque le misure cautelari - 3 in carcere, un obbligo e un divieto di dimora- emesse dal gip di Lodi ed eseguite dalla Guardia di Finanza di Piacenza nei confronti di cinque persone ritenute responsabili, a vario titolo, di sequestro di persona ai fini estorsivi; estorsione; rapina e traffico di sostanze stupefacenti. L'indagine parte nel dicembre 2020 con l'arresto di due persone trovate in possesso di un ingente quantitativo di droga nascosta nella macchina su cui stavano viaggiando. Con l'auto, venivano rinvenuti e sequestrati 5,5 Kg di marijuana, 3 Kg di hashish, circa 560 grammi di cocaina pura, 500 grammi di sostanza da taglio e più di 1000 euro in contanti. Inoltre venivano sequestrate anche armi bianche, circa 800 munizioni; 1.8 Kg di polvere da sparo e 7 armi, fra cui una Glock, una Colt ed una Smith & Wesson. Lo sviluppo delle indagini, coordinate dalla Procura di Lodi, ha permesso di far luce sui metodi intimidatori e violenti degli indagati.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy