Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Dopo i sindacati, il Coordinamento lavoratori del porfido e la Provincia di Trento anche il comune di Lona Lases, attualmente commissariato e da cui tutto è partito, domani si costituirà parte civile in apertura del processo 'Perfido' sulle presunte infiltrazioni della ‘Ndrangheta nel tessuto economico del porfido. Diciotto gli imputati, tra imprenditori ed ex amministratori pubblici, per cui la procura ha ottenuto il rinvio a giudizio per associazione a delinquere di stampo mafioso, maltrattamenti, violenza e riduzione in schiavitù di un gruppo di lavoratori cinesi a suo tempo impegnati nelle attività estrattive. Per il Trentino è il primo processo per mafia. Domani davanti al tribunale è prevista la manifestazione di Libera e del presidio universitario 'Celestino Fava'.

Foto originale © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy