Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'Ufficio di presidenza della Commissione di inchiesta sulla morte di David Rossi ieri sera ha nominato come consulenti due "magistrati di altissimo valore ed esperienza, ora in pensione": Carlo Nordio, già procuratore aggiunto di Venezia, e Roberto Alfonso, già procuratore generale presso la Corte di Appello di Milano. Lo rende noto Pierantonio Zanettin, presidente della commissione parlamentare d'inchiesta sul decesso dell'ex capo comunicazione di Mps, morto dopo essere precipitato dalla finestra del suo ufficio il 6 marzo 2013. "Ho sempre ritenuto - spiega Zanettin - che la commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di David Rossi avesse la necessità di avvalersi anche di magistrati, per svolgere al meglio il proprio compito. Il Csm finora non ha autorizzato alcun magistrato di ruolo a svolgere questa attività di consulenza a favore della commissione. L'Ufficio di presidenza della Commissione ieri sera ha quindi nominato come consulenti" Nordio e Alfonso che, aggiunge Zanettin, "ringrazio per l'entusiasmo con cui hanno accettato questa nomina".

Foto © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy