Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

I carabinieri nel fine settimana scorso hanno eseguito un maxi sequestro di droga sull'isola di Pantelleria (Trapani) scoprendo in tutto 138 kg di di hashish e arrestando tre persone. In base alle stime effettuate dagli investigatori il narcotico  avrebbe fruttato oltre un milione di euro. Dopo giorni di appostamenti e pedinamenti nei confronti di tre insospettabili dell'isola, i carabinieri hanno individuato una casa semiabbandonata nella quale i tre si recavano spesso e senza apparente motivo. L'irruzione ha colto di sorpresa un 40enne e una coppia di 30enni, tra cui una donna originaria di Lodi ma ormai stabilita a Pantelleria. I tre hanno consegnato nove panetti di hashish da un chilo, tuttavia i militari non si sono fermati lì: i panetti di DROGA, infatti, erano identificati ognuno con un logo diverso e così i militari hanno intuito che potessero fare parte di un campionario appartenente a un carico di DROGA. A questo punto la perquisizione si è spostata nell'abitazione della coppia, poco distante, e qui, in un trolley da viaggio, i militari hanno scoperto oltre 1.300 panetti di hashish. Il fermo iniziale dei tre, disposto dalla Procura di Marsala, è stato convalidato e trasformato negli arresti domiciliari. Il sequestro dei 138 chili di hashish, record sull'isola di Pantelleria, lascia spazio a numerose ipotesi: tra queste quella che il carico provenisse direttamente dalla Tunisia e che fosse di passaggio sulla piccola isola.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy