Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

E' finita in carcere Katia Bidognetti, figlia di Francesco conosciuto come 'Cicciotto e mezzanotte', ritenuto dagli inquirenti il boss reggente del clan camorristico campano dei Casalesi. La 39enne era agli arresti domiciliari a Reggio Emilia con le accuse - contestate, a vario titolo, ad altri 20 imputati - di estorsione ai danni di imprenditori di Casal di Principe, San Cipriano d'Aversa, Villa Literno, Cellole, Castel Volturno, Acerra e Roma. I carabinieri reggiani nel tardo pomeriggio di ieri hanno eseguito l'ordine di carcerazione dopo che è diventata definitiva la condanna di sei anni per associazione di tipo mafioso emessa in Appello. La donna dovrà restare in cella fino al 31 gennaio 2023, dopo aver scontato già parte della pena detentiva tra carcere e domiciliari.

Foto © Imagoeconomica

Fonte: ANSA

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy