Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La polizia di Siracusa ha eseguito 8 misure cautelari, tra cui 7 arresti, nei confronti dei componenti di un gruppo operante ad Avola (Siracusa) specializzato nel traffico di droga nell’ambito nell'operazione denominata “Drive in”. Sono accusati di detenzione di sostanze stupefacenti per fini di spaccio ma rispondono, a vario titolo, anche di estorsione poiché avrebbero anche minacciato i loro clienti che avevano contratto dei debiti per acquistare lo stupefacente. A gestire la banda, secondo quanto emerge nell'inchiesta della Procura di Siracusa, sarebbe stata una coppia, marito e moglie, 48 e 38 anni. Le indagini sono scattate nel dicembre del 2020 dopo che in alcune intercettazioni sarebbero emersi dei viaggi a Catania per l'approvvigionamento della droga.  Una donna, preoccupata delle possibili ritorsioni ai danni del proprio figlio che non sarebbe riuscito a onorare il suo debito con il gruppo si è rivolta ai poliziotti del commissariato di Avola. Gli agenti, grazie alle immagini delle telecamere, hanno documentato numerosi episodi di estorsione compiute per la riscossione dei crediti.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy