Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

E' stato estradato in mattinata in Italia il latitante Fortunato Stassi, 66enne di Partanna (Trapani), che era ricercato dal 2019, per un provvedimento di esecuzione pena a 11 anni e 7 mesi di reclusione per il reato di associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. L'uomo era stato arrestato lo scorso 28 luglio dai carabinieri del Ros e dai militari dell'Unidad central operativa (U.c.o) della guardia civil, a Fuengirola (Spagna). L'articolata attività investigativa condotta dal Ros è stata coordinata dalla procura della repubblica - direzione distrettuale Antimafia di Roma ed è stata svolta con il supporto del servizio per la cooperazione internazionale di polizia, progetto I-can. "Fortunato Stassi - fanno sapere i carabinieri del Ros in una nota - dopo aver lasciato, negli anni '90, la Sicilia, dove era stato coinvolto in alcune inchieste che avevano disvelato i suoi rapporti con le famiglie mafiose di Partanna e di Campobello di Mazara, si era trasferito a Roma, creando un'importante rete di relazioni con narcotrafficanti della ‘Ndrangheta e della criminalità romana, garantendosi canali di approvvigionamento di stupefacenti utilizzati in favore dei clan attivi nella capitale". In occasione del suo arresto, proseguono i carabinieri, "è stato trovato in possesso di una carta di identità falsa". "L'operazione, condotta grazie alla costante collaborazione tra l'arma dei carabinieri e la guardia civil, ha confermato come la Costa del Sol sia un importante snodo delle rotte del narcotraffico che alimentano il mercato italiano", conclude il Ros. 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy