Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"In un periodo molto difficile per la nostra città alle prese con la crisi Covid ieri è accaduto un episodio criminale che non può che destare preoccupazione ed inquietudine. Un ordigno artigianale è esploso danneggiando un ristorante situato in via Elio Gabbuggiani accanto alla Stazione Leopolda". "A Firenze non si è abituati a tale gesti che non sono da sottovalutare in alcun modo. Tra le varie piste, nel rispetto di chi svolgerà le indagini, si seguano pure quelle mafiose o collegate al mondo della usura". Così, in una nota Salvatore Calleri, Presidente Fondazione Antonino Caponnetto, ha espresso che "la crisi pandemica sta cambiando velocemente i parametri criminali e la nostra città è sotto assedio mafioso da tempo oramai. Non bisogna avere paura di parlarne cadendo nella auto-omertà".

Foto tratta da firenze.repubblica.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy