Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Quattro italiani sono finiti in manette per possesso e spaccio di droga, questa mattina, nel corso di mirati servizi per la prevenzione e il contrasto dei reati in genere, agenti dei 'Falchi' della Sesta Sezione 'Contrasto al crimine diffuso' della Squadra mobile della questura di Roma. Nell'operazione è stato anche sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente pari a oltre 75 kg di marijuana e 6 kg di hashish. Nell'ambito dell'attività sono emersi, a seguito di specifici servizi di osservazione e pedinamento, elementi tali da far sospettare il possibile coinvolgimento di due soggetti italiani, presumibilmente coinvolti in un traffico di sostanze narcotiche. In effetti gli stessi sono stati notati muoversi in località Ciampino, destando sospetti poiché uno dei due uomini, dagli accertamenti svolti, è risultato essere domiciliato nel Comune di Roma.
Dopo aver visto i soggetti fermarsi, con due auto distinte, nei pressi di una rampa di accesso ad alcuni box/garage, gli operatori hanno deciso di bloccarli ritenendo che potesse essere effettuato un prelievo di stupefacente conservato in una delle autorimesse. Effettivamente entrambi erano in possesso di due distinte chiavi, riconducibili a due box differenti, all'interno di uno dei quali sono stati rintracciati 65 kg circa di marijuana e 4 kg circa di hashish, di molteplice qualità, conservati in buste pronte per il trasporto. A quel punto, ritenendo che potessero essere presenti ulteriori garage con all'interno sostanza stupefacente, è stata fatta intervenire la Squadra Cinofili, grazie alla quale è stato individuato un terzo garage, sottoposto a perquisizione, lì sono stati sequestrati oltre 10 kg di marijuana e un ulteriore chilo hashish, per un totale complessivo di oltre 80 kg di droga. A fronte dell'ingente quantitativo di stupefacente trovato, le due persone, un 41enne romano e un 30enne di Ciampino, sono stati arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotti presso la casa circondariale di Velletri a disposizione della Procura. Inoltre la Squadra Mobile di Roma ha arrestato altri due soggetti italiani, trovati in possesso, rispettivamente di un chilo di hashish, nascosto in un garage in zona Portuense, e mezzo chilo dello stesso narcotico, scoperto durante un controllo a un'auto in transito in zona Ponte di Nona. Entrambi sono stati arrestati per essere sottoposti a giudizio direttissimo.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy