Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

siino angelodi AMDuemila
E' una tragedia familiare quella che ha colpito la famiglia dell'ex boss Angelo Siino, oggi collaboratore di giustizia ed in passato definito "il ministro dei lavori pubblici di Cosa nostra".
E' notizia di oggi che il figlio, Giuseppe Siino, è morto suicida a San Michele delle Abbadesse, in provincia di Padova dove viveva sotto protezione, in seguito ad un violento litigio con la moglie.
La sua morte non ha motivazioni legate al mondo della mafia ma a una situazione familiare piuttosto grave. Il fatto sarebbe avvenuto oggi. La donna, infatti, a lungo avrebbe subito delle violenze da parte del marito e dopo l'ennesima lite si era rifugiata in casa dai vicini assieme al proprio figlio. Lì avrebbe chiesto di avvertire i Carabinieri perché si sentiva finalmente pronta a denunciare Siino. La donna, infatti, sarebbe già stata vittima di maltrattamenti, ma non avrebbe mai denunciato il marito.Quando il vicino, dopo alcuni minuti, è entrato in casa per cercare di convincere l’uomo a calmarsi e a riappacificarsi con la compagna lo ha trovato a terra, ormai morto a causa di un colpo di pistola. L'arma era regolarmente detenuta dalla moglie. Una volta sul posto i militari non hanno potuto far altro che constatare il suicidio.

 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy