Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

orlandi gregori foto segnaletiche

Gli esami sulla datazione escludono il sospetto: «Risalgono a oltre un secolo fa»

di Edoardo Izzo
Le ossa trovate a Villa Giorgina, sede della Nunziatura Apostolica, risalirebbero a oltre 100 anni fa. Questo quanto è emerso dai primi accertamenti che sembrano dunque allontanare l’ipotesi iniziale di un collegamento tra i reperti e le due giovani scomparse nel 1983 e mai più ritrovate: Emanuela Orlandi e Mirella Gregori. Troppo presto comunque per mettere la parola fine alla vicenda. Il prossimo 30 novembre infatti, presso laboratori specializzati a Caserta, inizieranno gli esami del Carbonio 14 al fine di individuare con esattezza l’epoca a cui risalgono. Per avere i risultati esatti ci vorranno oltre due settimane. E i tempi rischiano di allungarsi ulteriormente visto che lo stato delle ossa rende difficile l’estrazione del Dna.

L’esame è considerato dalla polizia di stato, coordinata dall’aggiunto Francesco Caporale e dal pm Francesco Dall’Olio, l’unico in grado di escludere in modo inequivocabile il legame tra i resti (uno scheletro intero probabilmente appartenente a una donna e altri frammenti) e le due ragazzine scomparse in circostanze misteriose.

Fonte: Ansa

Tratto da: lastampa.it





ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy