Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Palermo. "Mi dispiace per tante altre realtà del nostro Paese, ma Palermo è più avanti dell'intero Paese, un paese che nonostante la cultura dell'accoglienza, non considera ancora, come dovrebbe, i migranti come persone umane. Come sindaco di Palermo ho mandato alla Corte di Giustizia dell'Aia una denuncia penale nei confronti dei Governi europei per la situazione della Libia. Non possiamo essere tranquilli se qualcuno non arriva perché viene ammazzato in Libia, anziché essere ucciso nel Mediterraneo". E' la denuncia del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ha partecipato oggi pomeriggio alla manifestazione contro il razzismo e il fascismo a Palermo. "E' ora di finirla che coloro i quali producono le condizioni di povertà poi utilizzando fascismo e razzismo creano la guerra tra i poveri - dice - E' inaccettabile strumentalizzare condizioni creare per una guerra dei poveri, ecco perché Palermo è in piazza".

affaritaliani.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy