Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

maggiani chelli giovanna 500Dalla città di Firenze il luogo della strage di via dei Georgofili 5 morti, 48 invalidi permanenti, frutto di un attentato terroristico mafioso proveniente dalla Sicilia, si è contribuito alla attuale situazione che è venuta a crearsi alle elezioni Regionali in Sicilia?
Siamo convinti che la settimana scorsa, l’uscita sui massimi quotidiani della notizia che a Firenze si riaprivano le indagini sui “concorrenti di Cosa nostra” nelle stragi del 1993, abbia creato due “martiri” che sono stati determinanti per il risultato siciliano nelle Regionali.
Del resto lo dice la storia del mondo i “martiri” vincono su tutto.
Infatti stamane il mio calzolaio mi ha detto: io non voglio parteggiare per nessuno, ma che giustizia è, quella che da 25 anni “processa” per lo stesso reato questo povero uomo, visto che ormai è conclamato che è innocente in ben “tre gradi di giudizio” e quindi il reato è prescitto! Intendeva dire “dichiarato innocente da tre archiviazioni di indagine…”, ma lui uomo della strada non può saperlo chi glielo ha detto?

Giovanna Maggiani Chelli 
Presidente 
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy