Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

grassi libero 610Ucciso dalla mafia perché disse no a pizzo
Palermo. In via Vittorio Alfieri a Palermo si è svolta la cerimonia di commemorazione di Libero Grassi, l'imprenditore ucciso il 29 agosto del 1991 perché si era ribellato al pizzo. Nel luogo dell'eccidio c'erano i figli dell'imprenditore Alice e Davide, il nipote Alfredo, il presidente del Senato Piero Grasso, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il prefetto di Palermo Antonella De Miro. Subito dopo avere depositato la corona di fiori la manifestazione è proseguita al Bar Aurora in via Buonriposo a Palermo. Qui si è svolta una colazione di consumo critico e solidarietà al titolare che ha denunciato il pizzo.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy