Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

chinnici caterina 610"Bisogna sgomberare il campo dall'antimafia di facciata"
Palermo. "L'importante è non abbassare la guardia e proseguire nelle linee tracciate da mio padre, che si sono rivelate vincenti. In questi anni abbiamo parlato tanto di legalità, ama non basta solo parlarne, dobbiamo porci come modelli credibili. La lotta contro la criminalità organizzata non è persa: non è stata ancora vinta e per questo non bisogna abbassare la guardia". L'ha detto Caterina Chinnici, figlia del magistrato ucciso il 29 luglio di 34 anni fa, magistrato anche lei e attualmente europarlamentare del Pd. La figlia di Rocco Chinnici ha partecipato alla commemorazione in via Pipitone Federico, a Palermo, luogo della strage in cui morirono anche i carabinieri della scorta Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta e il portiere dello stabile, Stefano Li Sacchi. "Sta emergendo quello che si è verificato negli anni: c'è un'antimafia seria e una di facciata. Il fatto che in questo periodo sta emergendo la seconda, non può che essere positivo per sgombrare il campo e puntare su quella che vede come protagonista non solo le forze dell'ordine e della magistratura, ma un contesto più ampio di cittadini e associazioni di giovani su cui io punto molto per il cambiamento di questa città", ha concluso Caterina Chinnici.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy