Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

''Con le misure prese, gli attacchi politici, non ci furono”.
Parla delle misure prese contro la mafia dopo le stragi Capaci, via D’Amelio, il Presidente Amato ieri mattina al processo trattativa Stato-mafia in trasferta a Roma.
Ci fu però la strage di via dei Georgofili il 27 Maggio 1993, morirono Caterina, Nadia, Dario, Fabrizio e Angela al posto dei politici e 48 persone furono invalidati dal tritolo di “cosa nostra” al posto di Ministri della Repubblica, tutto in sede di trattativa per abolire il 41 bis.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy