12 dicembre 2012
Palermo. “La storia di Graziella Campagna rappresenta, più di tutte, la barbarie di Cosa nostra, disposta pure ad uccidere una ragazzina innocente perché venuta fortuitamente a conoscenza di un documento che rivelava l’identità del boss Gerlando Alberti Junor. Una morte insopportabile che ancora oggi provoca rabbia e indignazione nei familiari, nel movimento antimafia e nell’opinione pubblica. Ecco perché condivido e sostengo l’idea di istituire un premio annuale all’Ars per tenere viva la sua memoria e per far capire alle nuove generazione il valore dell’antimafia e della legalità”. Lo dice il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione antimafia ricordando la giovane Graziella Campagna, uccisa a Villafranca Tirrena (Me) da Cosa nostra il 12 dicembre del 1985.

Visita: giuseppelumia.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy