Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

 

22 dicembre 2011  
Firenze. Ci scusiamo profondamente con i familiari delle vittime della strage del treno 904 ai quali diamo ancora una volta tutta la nostra solidarietà e vicinanza nel giorno dell’anniversario della strage, se involontariamente abbiamo potuto in qualche modo urtare la loro sensibilità.
Non intendevamo assolutamente sostituirci all’Associazione che raccoglie le vittime del rapido 904 nel chiedere la collaborazione di Pippo Calò.
Il nostro comunicato era un modo per noi di dimostrare quanto sentiamo tutto il peso della mancanza di verità sulle stragi in memoria di tanti morti e tanti feriti che hanno insanguinato il Paese per mano di “cosa nostra”.
Così come ci scusiamo per il numero dei morti nella strage di Natale del 1984, i quali sono 16 e non 17 come da noi erroneamente riportato.
Cordiali saluti

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy