Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

 

da lettera43.it - 11 ottobre 2011
L'iniziativa di ValigiaBlu: «Ora ci 'imponga' la libertà di stampa». Una lettera indirizzata all'Unione Europea per chiedere che faccia rispettare la carta dei diritti fondamentali che, in Italia, rischia di essere violata dalla cosiddetta 'legge bavaglio', il provvedimento che norma l'uso delle intercettazioni e la loro pubblicazione e che rischia di limitare fortemente la libertà di stampa nel nostro paese. L'iniziativa è del collettivo di blogger e giornalisti Valigia Blu, che ha pubblicato sul proprio sito il testo della missiva, in italiano e in inglese, con le indicazioni per firmarla. «L'Europa, attraverso la BCE, ci ha dato la linea di indirizzo per salvare la nostra economia», si legge nella lettera. L'UE CI 'IMPONGA' LA LIBERTA' DI STAMPA. «Chiediamo che, con la stessa autorevolezza, faccia rispettare la sua carta dei diritti fondamentali perché qui stiamo rischiando di perdere la libertà di stampa. Confidiamo che un ruolo delle istituzioni europee possa essere, ancora una volta, determinante, per il Paese». La petizione per denunciare la legge bavaglio all'Europa, scrivono i promotori dell'iniziativa, verrà spedita «via mail al Parlamento Europeo, alla Commissione Europea e al Consiglio dell'Unione Europea con la vostra sottoscrizione».

Tratto da:
lettera43.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy