Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

12 ottobre 2011
Si chiamano Letizia, Rosario, Laura i “Nuovi Mille” della prima puntata. Tre storie, tre esempi, di ragazzi coraggiosi con l’obiettivo di reagire a situazioni estreme nel nome del bene comune.
Il viaggio dei “Nuovi mille” parte da Genova dove viene raccontata la storia di Laura Tarantini, avvocato Genovese. La più giovane legale impegnata nel Genoa Legal Forum. A titolo gratuito e con generosa disponibilità del suo tempo ha difeso alcuni giovani manifestanti del G8 da ingiuste accuse di violenza. Non ci sarebbe riuscita se non avesse passato intere settimane a scandagliare al secondo migliaia di video girati da giovani videomaker durante i giorni del G8. Da Genova alla Sicilia. Una ragazza di 27 anni Letizia Maniaci a Partinico imbraccia la telecamera per combattere la sua battaglia contro la mafia. E’ lei ad aver filmato, per la piccola tv locale siciliana, tutti gli arresti eccellenti diventando bersaglio di minacce ed intimidazioni da parte di “Cosa nostra”. Letizia non accenna nemmeno all’idea di arrendersi. Alla paura ha sostituito la determinazione. La stessa testarda determinazione che dimostra a Napoli, nel disastrato quartiere di Scampia un altro moderno “Garibaldino”, Rosario Esposito La Rossa. Un ventiduenne testardo fondatore di VO.DI.SCA una piccola impresa culturale con la grande ambizione di coinvolgere i ragazzi del quartiere, sottraendoli alla strada, che con troppa facilità li condurrebbe nelle mani della Camorra. Un laboratorio teatrale, un campo di calcio, una piccola casa editrice, possono trasformare la via per l’inferno, in un luogo dove sia possibile costruire un futuro. Dal sud verso il nord, le storie dei “I Nuovi Mille” viaggiano sulle bande larghe delle nuove tecnologie. Le interviste, i commenti, le immagini si incrociano sulla tavoletta dell’I Pad, dove la conduttrice Federica Cellini, può dialogare a distanza con i suoi giovani protagonisti e con gli ospiti , storici, intellettuali e artisti. Nella prima puntata il parere di Alberto Maria Banti, professore di storia a Pisa, e la testimonianza di un attore, Valerio Mastandrea, che ha fatto dell’impegno nel sociale una delle sue priorità.

Il programma

Molti dei protagonisti del Risorgimento, a cominciare dai Mille di Garibaldi, erano giovani, a volte giovanissimi. Si sono messi in gioco per inseguire un’idea, hanno scelto di impegnarsi per realizzarla. Cos’è rimasto oggi di quella carica d’idealismo e di entusiasmo? Esistono ancora giovani disposti a impegnarsi con altrettanta tenacia? Chi sono, e perché lo fanno? Per dare risposta a queste domande la Struttura Rai 150, diretta da Giovanni Minoli, ha realizzato “I nuovi mille”, un viaggio alla scoperta delle storie di questi ragazzi, esempi positivi di partecipazione e coraggio, animati da ideali forti e valori profondi nell’anno delle celebrazioni per il centocinquantesimo dell’Unità d’Italia. Con questo programma Federica Cellini, in un lungo percorso attraverso l’Italia, prova a raccontare, assieme a una redazione diffusa di vlogger e video maker, le storie di uomini e donne che, con il loro coraggio e la loro passione, danno speranza alla “generazione precaria”. Un itinerario ideale sulle orme dei giovani che hanno fatto l’Italia, per raccontare le storie di chi oggi potrebbe rendere l’Italia un paese migliore.
Il 13 ottobre – per poi andare in onda ogni giovedì a mezzanotte e mezza su Rai2 - si apre il ciclo di 10 puntate. Ad ogni appuntamento tre storie raccontate dai protagonisti e commentate da storici, intellettuali e artisti. Federica Cellini è una giornalista della squadra de “La storia siamo noi”, autrice di numerosi documentari e vincitrice del premio Ilaria Alpi e del Prix Italia. Lo scorso anno ha condotto “Citizen Report”. Gli autori, sono Michele Alberico, Federica Cellini, Massimiliano De Santis, Federico Zatti e Francesca Zingariello. La regia è di Alessandro De Angelis. La sigla del programma è affidata al rapper napoletano Lucariello, scritta dallo stesso Lucariello, Vittorio Cosma e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, e contenuta nell’album “I nuovi mille” i cui proventi sono devoluti alla Fondazione Po.l.i.s, struttura promossa dalla Regione Campania, impegnata ad aiutare i parenti delle vittime innocenti della criminalità.

AVG News

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy