"Il tema dei testimoni di giustizia è ormai un vecchio ricordo che è passato di moda a cui la politica tutta non desta più il minimo rispetto e interessamento". A dirlo è il Testimone di Giustizia Luigi Coppola, in una nota in cui aggiunge: "Nell'ultimo periodo poi, con la gestione Molteni della lega, la situazione si aggravata ancora di più quasi un ripudio nei confronti di uomini e donne che si sono opposti alla criminalità organizzata. Leggi travisate e usate contro e non a favore di poveri cristi che di colpe, se così le vogliamo chiamare, tengono quella di aver creduto in uno Stato che non fa ciò che  dovrebbe fare". Infine ha concluso: "Noi non abbiamo fatto niente di male anzi abbiamo con le nostre denunce portato avanti i valori della legalità e del vivere civile. Ma ciò sembra andare in contrasto con coloro che detengono il potere di gestire le leggi e le istituzioni. Daremo risalto a queste vere e proprio mancanze e lo faremo entro fine mese sotto palazzo Chigi. La Meloni attraverso di noi saprà che in Italia chi è contro le mafie diventa un peso per il Governo Italiano".

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy