Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Un bene confiscato alla Mafia nella misura del 25% e nella disponibilità del Comune di Santa Margherita di Belice è diventato la sede locale di Fratelli d'Italia. L'amministrazione comunale avrebbe dovuto adottare un approccio diverso nella gestione dell'immobile confiscato a Pasquale Ciaccio e per anni rimasto inutilizzato". Lo scrive il coordinamento regionale e il locale presidio di Libera. L'inaugurazione della sede di Fratelli d'Italia, alla presenza del sindaco Gaspare Viola, è avvenuta all'inizio del mese. "Andava trovata una strada che potesse rendere l'immobile utile per la collettività, rispetto alle norme in materia - aggiunge Libera - la decisione inopportuna di utilizzarlo in favore di una parte politica, qualunque essa sia, ne mortifica e annulla il valore collettivo".

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy