Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Soldi dal boss ai domiciliari per chiudere un occhio sui controlli. I carabinieri del Ros di Palermo hanno arrestato, con l'accusa di induzione a consegnare denaro, traffico di monete false e rivelazione di segreto d'ufficio, il luogotenente dell'Arma Gianfranco Antonuccio, in servizio al Reparto investigativo della compagnia di Licata. Tra gli elementi a carico del sottufficiale ci sono le dichiarazioni dell'avvocato Angela Porcello, arrestata il 2 febbraio dell'anno scorso. La donna, il cui inserimento nel programma di protezione è stato bocciato dai pm, ha dichiarato alla Dda che il carabiniere avrebbe chiesto 1.500 euro al suo compagno quando si trovava ai domiciliari. Antonuccio, incaricato di controllare che Buggea rispettasse le prescrizioni imposte dalla misura, avrebbe in cambio chiuso un occhio sul comportamento del boss. Il nome del militare ricorre, inoltre, in diverse intercettazioni dalle quali emergerebbero anche i suoi rapporti con una organizzazione di trafficanti di droga particolarmente operativa sul territorio.

Fonti: Agi  

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Chiesti 18 anni di carcere per l'ex avvocato Angela Porcello

L'ex avvocato Angela Porcello ritenta la strada della collaborazione

Angela Porcello: parla la postina di Matteo Messina Denaro

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy