Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nuovi fondi per ricordare e celebrare i giudici Falcone e Borsellino a 30 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio. Lo stabilisce l’Ordine del Giorno alla legge di bilancio approvato alla Camera dei deputati che impegna il Governo “ad assumere ogni iniziativa utile per commemorare il sacrificio dei magistrati Falcone e Borsellino e così ricordare l'impegno e lo sforzo quotidianamente profuso dallo Stato, nonché diffondere il senso civico della lotta alla criminalità organizzata verso i più giovani coinvolgendoli in prima persona, in particolare nei territori protagonisti di tali tragici eventi”.
L’Odg è stato proposto dalla deputata M5S Roberta Alaimo e sottoscritto da molti parlamentari, tra cui i siciliani Valentina D’Orso, Andrea Giarrizzo, Carmelo Miceli, Aldo Penna, Adriano Varrica, Davide Aiello, Vittoria Casa e Giuseppe Chiazzese.
“La commemorazione di eventi così dolorosi per la nostra comunità deve essere un impegno della collettività nella continua lotta alla criminalità organizzata e a tutte le mafie - dichiarano Roberta Alaimo componente della commissione Affari costituzionali, e Andrea Giarrizzo, vice presidente della Commissione Attività produttive - L'importanza della memoria deve essere trasferita alle giovani generazioni, attraverso un linguaggio consono e l'utilizzo dei canali di comunicazione a loro più vicini. E loro devo rappresentare la memoria, con l’intento di tenere in vita due grandi uomini quali Falcone e Borsellino”.
“Si tratta di un progetto che stiamo portando avanti, tramite ‘Giovani, rilancio e sviluppo’ - dicono Alaimo e Giarrizzo - insieme alla consigliera di Palermo Daniela Tumbarello, membro del comitato tecnico dell’Agenzia Nazionale Giovani, e soprattutto con la Ministra per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone, che ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità”.
“I giovani - dichiara la consigliera palermitana Daniela Tumbarello - hanno contribuito in questi trent’anni a portare avanti un cambio culturale decisivo per contrastare le mafie. Bisogna proseguire su questa strada, perché la memoria venga celebrata anche dalle nuove generazioni che non hanno vissuto le drammatiche stragi di Palermo”.

Foto © Shobha

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy