Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Una straordinaria figura che ha pagato con la vita il suo instancabile impegno evangelico e sociale a favore dei giovani e che per il suo sommo sacrificio è stato beatificato". A dirlo è la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ricordando la figura di don Pino Puglisi a 28 anni "dalla sua barbara uccisione per mano mafiosa". "La passione per l'educazione e la sua attenzione alle dinamiche sociali - ha aggiunto - hanno portato don Pino Puglisi ad impegnarsi nel quartiere Brancaccio, uno dei più difficili di Palermo e nel quale, tra l'altro, era nato, a fianco dei bambini e dei ragazzi per evitare che finissero nella rete mafiosa e per indicare loro un percorso di riscatto fondato sulla fede, su autentici valori civici e sul rispetto della legalità”.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy