Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"A Firenze, e in generale in Toscana, la crisi economica pandemica si è fatta sentire mettendo in forte difficolta' le aziende sane. Firenze - dichiara in una nota Salvatore Calleri presidente Fondazione Antonino Caponnetto - è sempre stata appetibile in passato e lo è ancora di più oggi per i gruppi criminali mafiosi e non. Girando per Firenze si notano diverse chiusure e nuove aperture. Si facciano subito controlli a tappeto. Il rischio riciclaggio per la Fondazione Antonino Caponnetto è da allarme rosso". I normali non hanno soldi. I mafiosi si. Occhio!".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy