Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"La Consulta chiamata a decidere sulla costituzionalita' dell'ergastolo ostativo, una misura del regime penitenziario previsto dal nostro ordinamento che esclude dall'applicabilita' dei benefici penitenziari gli autori di reati di Mafia, nel caso in cui il soggetto condannato non collabori con la giustizia, ha dichiarato la norma contraria al dettato costituzionale, ma nelle stesso tempo ha stabilito di rinviare la trattazione delle questioni a maggio 2022". "la Fondazione Antonino Caponnetto prende atto del fatto che ora il cerino e' in mano al Parlamento e continua la propria battaglia in difesa delle normativa antimafia". Lo afferma in una nota Salvatore Calleri presidente della Fondazione Antonino Caponneto. "Un po' piu' di anno - si legge sempre nella nota - la decisione e' del 15 aprile, per 'consentire al legislatore gli interventi che tengano conto sia della peculiare natura dei reati connessi alla criminalita' organizzata di stampo mafioso, e delle relative regole penitenziarie, sia della necessita' di preservare il valore della collaborazione con la giustizia in questi casi"'. Mantenendo la promessa fatta, con la Toscana in zona arancione, la Fondazione Antonino Caponnetto ha in programma un sit in in difesa ergastolo ostativo e normativa antimafia" venerdi' 23 aprile ore 11 di fronte alla presidenza Regione Toscana, piazza del Duomo, 10.

AGI

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

I boss esultano. La Consulta decreta l'incostituzionalità dell'ergastolo

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy