Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Nella lotta alle mafie sono stati ottenuti risultati straordinari grazie all'impegno di tanti, i clan hanno subito duri colpi, ma la criminalità organizzata è ancora presente, i suoi effetti si sentono: la Camorra non è invasiva come negli anni '80 e '90 ma c'è ancora ed è fondamentale non abbassare la guardia e tenere l'attenzione altissima". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho partecipando in diretta facebook alla presentazione della 12esima edizione dell'iniziativa "Facciamo un pacco alla Camorra", promossa dal consorzio Nuova cooperazione organizzata (Nco), formato da alcune cooperative sociali della provincia di Caserta che coltivano le cosiddette Terre di don Peppe Diana. "Nel contrasto quotidiano alla criminalità organizzata - ha ricordato de Raho - bisogna essere consapevoli che ogni centimetro recuperato alla libertà è un centimetro che sottrae un po' di forza alla Camorra. Nessuno di noi deve indietreggiare, se vogliamo liberare definitivamente questi territori dobbiamo restare tutti uniti e continuare sul percorso intrapreso e nella stessa direzione. Un muro è stato abbattuto, ma ne restano da abbattere ancora delle parti: insieme ci riusciremo".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy