Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Roma. Le strade, i bambini, le donne, gli omicidi di mafia a Palermo sono i temi delle immagini immortalate da Letizia Battaglia, fotografa italiana tra le più note a livello internazionale, il cui lavoro è oggetto di una mostra organizzata nell'ambito di EMOP (European Month of Photography Berlin 2020) dall'Istituto Italiano di Cultura di Berlino. Attraverso l'obiettivo della macchina fotografica di questa artista è passata tutta la società palermitana: i ricchi, i poveri e i poverissimi, la vita violenta delle strade, le piazze.Le sue foto sono impegno civile, descrivono la realtà senza filtri come le crude immagini che raccontano i sanguinosi anni delle guerre di mafia siciliane. Nata a Palermo nel 1935, Letizia Battaglia ha diretto dal 1974 al 1991 il team fotografico del quotidiano "L'Ora" di Palermo e fondato l'agenzia Informazione fotografica. Nel 2017 ha realizzato il suo sogno inaugurando il Centro Internazionale di Fotografia ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. La mostra 'Letizia Battaglia - Palermo e la lotta alla mafia' si aprirà il 24 settembre per chiudersi il 31 marzo 2021.

ANSA

Foto © Letizia Battaglia

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy