Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Imposto l’obbligo di dimora e il divieto di espatrio Salvatore Buzzi e Luca Gramazio, i due imputati eccellenti del processo “Mondo di Mezzo” tornano in libertà. Lo ha deciso la Corte d’Appello di Roma che ha disposto per il ras delle cooperative l'obbligo di dimora. I due si trovavano agli arresti domiciliari. Proprio una settimana fa, sempre per decorrenza termini, è stato scarcerato l’ex Nar Massimo Carminati dopo 5 anni e 7 mesi di carcere preventivo. Anche per lui i giudici della corte d'Appello hanno disposto l'obbligo di dimora, nel suo caso a Sacrofano. Per Buzzi e Gramazio è stato imposto anche il divieto di espatrio. Nel provvedimento di Buzzi e Gramazio i giudici dichiarano "la perdita di efficacia dei provvedimenti cautelari in relazione a tutti i capi di imputazione per i quali erano stati adottati per decorso dei relativi termini massimi di custodia cautelare".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

'Mondo di Mezzo', Suprema Corte: ''Non è mafia, non c'è metodo assoggettamento omertoso''

Video - Mafia Capitale: Carminati torna libero dopo 5 anni e 7 mesi di carcere

'Mondo di mezzo', la sentenza della Cassazione: ''Non è Mafia Capitale''

Mafia Capitale, i Pg della Cassazione: ''Era Mafia''

Mondo di mezzo. Gianni Alemanno condannato a sei anni di carcere

Mafia Capitale, in appello riconosciuta ''l'aggravante mafiosa''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy