Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

cutro ignazio no mafia capacidi AMDuemila
"In debito con le famiglie di Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti di scorta"

"Oggi è il giorno in cui l'Italia intera ricorda gli uomini e le donne barbaramente assassinati nella strage di Capaci. Tutti noi abbiamo un grosso debito nei confronti delle famiglie dei nostri caduti: Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Un debito verso il quale tutti siamo chiamati ad onorare con onestà e responsabilità". E' questo il messaggio che il presidente dell'Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia, Ignazio Cutrò, ha voluto mandare quest'oggi, in memoria del giudice ucciso il 23 maggio 1992. In una nota ha anche lanciato un appello alle Istituzioni affinché non dimentichino quanto è avvenuto e si adoperino in maniera chiara contro le mafie. "Ha ragione Maria Falcone nel sottolineare che oggi antimafia e lotta alla mafia sono oggi due concetti diversi - ha aggiunto - Prova ne è le recenti scarcerazioni di centinaia e centinaia di detenuti sottoposti al regime dell'alta sicurezza e persino del 41 bis. Una ferita lacerante messa di fatto a tacere, nascondendo la testa sotto sabbia per non volere individuare il vero e unico colpevole di questa vergogna di Stato. Ancora una volta la giustizia sacrificata sull'altare della 'ragione di Governo o di Stato'". "Come cittadino e presidente dell'Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia - ha concluso - farò ammenda dell'insegnamento di Giovanni Falcone per restituire una speranza a coloro che da vivi continuano a lottare. Noi non siamo soli nella lotta contro le mafie ma abbiamo il dovere di chiedere allo Stato, alle Istituzioni tutte di fare il loro dovere sino in fondo, sino all'estremo limite perché non ci siano più martiri da ricordare nel giorno della loro morte ma vivi da proteggere e sostenere ogni giorno".

ARTICOLI CORRELATI

In memoria di Giovanni Falcone

Don Luigi Ciotti sulla strage di Capaci

Tescaroli: ''A Capaci un atto terroristico-eversivo in una logica più ampia''

Anniversario strage di Capaci, interventi del pm Giuseppe Lombardo

La strage di Capaci e la lotta alla mafia

Strage di Capaci: il minuto di raccoglimento davanti all'albero Falcone

Giuseppe Costanza, autista di Falcone: ''Stufo delle solite passerelle''

Giovanni Falcone: politica corrotta e toghe sporche per ricordarlo. Indegnamente

Strage Capaci, Ingroia: ''L'Italia non è stata all'altezza del sacrifico di Falcone''

#StragediCapaci: l'essenza di un anniversario

Il pm Tescaroli: ''Non dimentichiamo la strage di Capaci''

Educazione alla legalità ed educazione antimafia

La rabbia di Vincenzo Agostino: ''Colletti bianchi non vi perdono''

Capaci, fine storia mai: assassinio Falcone, non solo mafia!

Capaci, Tartaglia: ''Nonostante emergenza Covid-19 il mio cuore va all'Albero Falcone''

Capaci, Di Matteo: ''Perseguire verità per dare un volto a chi concepì strage insieme ai mafiosi''

Strage di Capaci, Di Matteo: ''Csm si metta alle spalle pagine oscure''

Lodato: ''Menti raffinatissime? Falcone mi fece il nome di Bruno Contrada''

Quando Giovanni Falcone lanciò l'allarme sulle Menti Raffinatissime

Di Matteo: strage di Capaci probabilmente eterodiretta da entità esterne alla Mafia

Saverio Lodato: Giovanni Falcone mi chiamò per raccontarmi delle Menti Raffinatissime

''Per questo mi chiamo Giovanni'': il romanzo che racconta la storia di Falcone ai ragazzi

Video - Giovanni Falcone e la strage di Capaci: vogliamo la verita'

23 maggio 1992-23 maggio 2020, nel sangue dei martiri il fiore della speranza

Strage Capaci: per fare memoria tornano i lenzuoli ai balconi

Capaci: G. Foti (Sos Impresa-Rete per la Legalita'), la lotta alla mafia si fa adottando comportamenti virtuosi

Strage di Capaci, de Raho: ''Utilizzare metodo Falcone per lotta a mafie transnazionale''

Strage di Capaci: il 23 maggio di Aida Satta Flores dedicato alle vittime con la III edizione (online) de ''Il profumo dei limoni''

Gabrielli: ''Non abbassare la guardia nella lotta alla mafia, minaccia ancora esistente''

Strage Capaci: de Raho, ''Falcone e Borsellino sono modelli''

I tasselli mancanti di verità nella strage di Capaci: 30 Minuti con... Stefania Limiti

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy