Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
“Il mondo dei collaboratori e testimoni di giustizia è in subbuglio. Il viceministro Crimi, presidente della Commissione Centrale con delega ai collaboratori e testimoni di giustizia, non risponde agli appelli e quel che è peggio non si occupa delle problematiche di coloro che hanno collaborato con la magistratura nella lotta contro la criminalità organizzata di stampo mafioso. L'emergenza da Coronavirus non può essere il paravento per nascondere il menefreghismo e il disinteresse da parte del viceministro dell'interno, in quota al M5S, Vito Crimi”. E’ così che si esprime il testimone di giustizia, Ignazio Cutrò, riguardo ai tanti appelli mandati al viceministro Vito Crimi. “È di ieri la notizia del suicidio di un collaboratore di giustizia ma siamo a conoscenza di collaboratori e testimoni che di fatto sono abbandonati a sé stessi e non possono chiedere alcun aiuto o sussidi ai Comuni perché hanno residenze fittizie. - ha continuato - Così come risulta che grande assente è il servizio centrale di protezione! Le Istituzioni si facciano carico di questa denuncia pubblica e agiscano affinché la Commissione Centrale e il Servizio Centrale di Protezione rispondano ai loro compiti istituzionali. Viceministro Vito Crimi non resti a guardare di fronte al dramma dei testimoni e dei collaboratori di giustizia. Agisca con immediatezza e non si lasci distrarre da altri suoi ruoli. - ha concluso Cutrò - Lei ha la responsabilità morale e istituzionale di ricoprire un incarico importante nella lotta contro le mafie”.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy