Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDumila
"Non sarà questa operazione delle Iene sul caso Antoci, istruttiva soprattutto per ciò che tace e omette (sulla relazione, sugli 84 minuti di intervista al sottoscritto, sui fatti ricostruiti, sui documenti acquisiti) che distoglierà la commissione Antimafia dell'Ars dal suo compito istituzionale: cercare e pretendere la verità, qualunque essa sia".
A dirlo è il presidente della commissione antimafia dell'Assemblea regionale siciliana, Claudio Fava, dopo la messa in onda del servizio della trasmissione tv sull'attentato all'ex presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Nei giorni scorsi lo stesso Fava aveva raccontato di essere stato intervistato dalle Iene: "È stata una aggressione verbale di 84 minuti violenta nei toni, offensiva nei contenuti e minacciosa nella forma". L'inviato della trasmissione televisiva, Gaetano Pecoraro, aveva replicato: "Non ho fatto nessuna aggressione ma gli ho gentilmente chiesto un'intervista che lui ha accettato di fare". Sul sito delle Iene è possibile vedere il servizio.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy