Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di Luigi Coppola
A breve sembra che si concretizzerà il mio incontro con il viceministro dellinterno Vito Crimi, attuale presidente della commissione centrale ex art dieci sui testimoni di giustizia.
Spero che l'incontro da me voluto sia l'inizio per una svolta per quanti si sono opposti alle mafie e per quanti si spera continuino a denunciare.
Ultimamente ce stata qualche piccola incomprensione con chi avrebbe dovuto già dare una svolta alle posizioni ancora in bilico di troppi denuncianti che non mi risulta siano state risolte come anche allo scrivente a cominciare dalla questione assunzioni nella Pubblica Amministrazione e su questo punto anche la deputata Piera Aiello si sta facendo sentire attraverso una sua proposta di svolta sullemendamento portato avanti da chi prima di Crimi asseriva di voler cambiare la situazione dei testimoni di giustizia. È anche vero che le posizioni di ogni denunciante possono essere diverse ma di sicuro su lavoro e sicurezza il problema è comune.
Spero veramente che Il viceministro dell'Interno Crimi sia sensibile e che dia una forte svolta su ciò che va veramente cambiato e non solo a botta di video o link su Facebook.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy