Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

mannino calogero 2018 c imagoeconomica

La requisitoria al processo di appello per l’ex Ministro siciliano Calogero Mannino finalmente viene a noi.
Non si è comportato onestamente ribadisce il PG, l’ex Ministro Calogero Mannino mentre cercava di salvarsi la vita da Cosa Nostra che gliela aveva giurata, per non aver mantenuto i patti.
Infatti, sono morti i nostri figli in via dei Georgofili quando Riina ravvisando che “si erano fatti sotto”, ha deciso di mandare l’esplosivo in via dei Georgofili per dare messaggio ancora più eclatante rispetto all’uccisione di Calogero Mannino.
Perché Calogero Mannino invece di cercare di salvarsi sulla pelle di 5 innocenti, non ha fatto il suo dovere e ha denunciato tutte le collusioni possibili con la mafia di questo stramaledetto Paese?
Diremo la nostra quando sarà il momento della nostra parte attraverso i legali, perché abbiamo perso i figli, il bene più caro. Abbiamo perso i figli e tutti i giorni piangiamo gli invalidi, perché in questo Paese Ministri di questa Repubblica “se la sono fatta sotto dalla paura” e hanno spinto uomini dello Stato a mediare per loro con “Cosa nostra”? E’ una domanda che è un nostro dovere porcela e lo faremo fino in fondo, fino a quando non troveremo giustizia.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy