Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

via dei georgofili 2Gli "specifici elementi di resipiscenza", nel caso di un soggetto della "caratura criminale" quale quella dimostrata da Brusca "con la pregressa devianza", spiega la Cassazione, devono essere sostenuti da "significative manifestazioni di conformazione al quadro ordinamentale e sociale a suo tempo violato", da "concrete iniziative riparatorie" tali da rivelare "un serio intento di riconciliazione con la società civile così gravemente offesa".
Così scrive oggi la Cassazione, togliendoci un peso dallo stomaco che dura da troppo tempo.
Non avremo mai sopportato i domiciliari di Brusca e mai li sopporteremo fino a quando non accetterà un confronto con il Sig. Monticciolo, affinché la verità sulla strage di via dei Georgofili sia accertata fino in fondo.
Questo manca al curriculum di Giovanni Brusca, abbiamo più di un ragionevole dubbio che non abbia mai detto la verità sulla strage di via dei Georgofili fino in fondo. Anzi Brusca ha sempre negato i coinvolgimenti nella strage di via dei Georgofili.
E prima della sua scarcerazione va verificato in un processo se Brusca abbia detto tutto ciò che sapeva ai magistrati di Firenze.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy