Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

maggiani chelli giovanna Dopo la denuncia del numero uno di Riscossione Sicilia in commissione Antimafia, il dato dirompente è che in Sicilia ci sono 52 miliardi di tasse non riscosse in 10 anni e appalti tutti irregolari e servirebbe un intervento dello Stato .
Non sta a noi dire cosa servirebbe, ma una cosa la sappiamo, perché spesso abbiamo ascoltato nei processi di mafia il “Ministro dei lavori pubblici” della mafia Siino e tanti altri ancora. Sappiamo che mentre lo sperpero di soldi pubblici a favore della mafia “Cosa Nostra”in Sicilia e altrove è altissimo, il Fondo 512 legge dello Stato del 1999 a sostegno delle vittime di mafia, langue. Tutte le difficoltà nell’applicazione delle leggi statali per le vittime di mafia le abbiamo rese note in Commissione Antimafia il 13 Febbraio scorso a Firenze in Prefettura, e lo ribadiamo con forza. Le stragi del 1993 sono servite alla mafia e ai suoi accoliti collusi per mettere in ginocchio l’Italia mentre ammazzavano i nostri figli.

Giovanna Maggiani
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy