Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

rostagnoPalermo,Torna a chiedere una nuova perizia sul Dna, trovato su un pezzo del fucile calibro 12 usato per uccidere il sociologo Mauro Rostagno, la difesa di Vito Mazara, condannato in primo grado all'ergastolo con l'accusa di essere l'esecutore materiale del delitto. L'istanza sarà formulata davanti alla corte d'assise d'appello di Palermo che celebra il processo di secondo grado contro Mazara e contro il boss di Valderice Vincenzo Virga, secondo l'accusa mandante dell' omicidio e anche lui punito col carcere a vita. Secondo il legale, il frammento da cui sono state estratte le tracce di Dna ritenute dai primi periti compatibili con quello di Vito Mazzara era troppo piccolo per poter portare a un responso certo. I tecnici esaminarono una parte del fucile a pompa ritrovato sul luogo del delitto: l'arma si spezzò durante l'esplosione del colpo. Rostagno venne ucciso il 26 settembre 1988 vicino alla comunità Saman. Dopo 25 anni i giudici, il 15 maggio del 2014, stabilirono in una sentenza che il giornalista-sociologo venne eliminato perchè aveva alzato il velo sugli interessi di Cosa nostra a Trapani. Con i suoi servizi, secondo l'accusa, Rostagno avrebbe "svelato il volto nuovo della mafia a Trapani": il passaggio da organizzazione tradizionale a struttura moderna e dinamica, gli intrecci con i poteri occulti, le nuove alleanze, il controllo del grande giro degli appalti. L'udienza di oggi è stata dedicata alla relazione introduttiva del giudice a latere, Roberto Murgia. Alla prossima udienza, il 15 luglio, sarà la volta delle richieste di riapertura dell'istruttoria.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy